Home Calabria C’è ancora tempo per i fondi sull’autismo, la maggioranza sconfessa l’opposizione

C’è ancora tempo per i fondi sull’autismo, la maggioranza sconfessa l’opposizione

"Il termine di presentazione delle istanze scadrà il 28 febbraio 2023 e attraverso il suddetto fondo, molte famiglie beneficiarie potranno essere supportate e sostenute: non è stato perso nessun bando"

122
0

PAOLA – “L’opposizione consiliare del comune di Paola crea allarmismi inutili. Ancora una volta invitiamo le forze politiche ad abbassare i toni del dibattito poiché il rischio è quello di speculare sullo spettro dell’autismo”.

È la premessa dell’amministrazione comunale della città di Paola contenuta in una nota stampa di replica a una precedente presa di posizione dei consiglieri comunali di opposizione Roberto Perrotta e Marianna Saragò, rispettivamente sindaco e vice sindaco uscenti.

“Nostro malgrado – replica il gruppo del sindaco Politano, in riferimento alla presunta perdita di finanziamenti pubblici – smentiamo notizie assolutamente prive di alcun fondamento che hanno gettato nello sconforto non solo le famiglie paolane che con grande difficoltà, affrontano quotidianamente la problematica dell’autismo, ma di tutte quelle ricadenti nell’ambito distrettuale, in quanto Paola, comune capofila dell’Ambito territoriale sociale. A queste persone giungano le nostre rassicurazioni”.

La maggioranza del sindaco Politano entra nel merito della vicenda e rende noto: “Chi ha amministrato la cosa pubblica dovrebbe conoscere le varie dinamiche e sfaccettature burocratiche ed alcuni iter, ma probabilmente, dinnanzi alla volontà di attaccarci – invano – si perde di lucidità. Insieme agli uffici abbiamo attenzionato tutti gli atti del Progetto “Includi Calabria” per essere più precisi, la determina numero 55 del 7 febbraio 2023 avente ad oggetto: “approvazione avviso pubblico per la concessione di contributi alle persone con spettro autistico” ed i relativi allegati per poter partecipare”.

“Il termine di presentazione delle istanze scadrà il 28 febbraio 2023 e attraverso il suddetto fondo, molte famiglie beneficiarie potranno essere supportate e sostenute. Dunque – conclude e ribadisce la forza di Governo – non è stato perso nessun bando. Anzi, stiamo lavorando per implementare le risorse da destinare alle persone più bisognose e non saranno questi tentativi maldestri a destabilizzarci”

Articolo PrecedenteCosentino ucciso in un frutteto, indagati due cacciatori
Prossimo ArticoloPapa addolorato per la condanna del vescovo Alvarez in Nicaragua