Home Calabria Al via la derattizzazione su tutto il territorio

Al via la derattizzazione su tutto il territorio

«Gli interventi resteranno complessivamente dieci. «È la loro articolazione a cambiare rispetto a come si è proceduto in precedenza»

109
0

CATANZARO – Dal primo marzo al via la derattizzazione su tutto il territorio comunale. Ad annunciarlo è l’assessore comunale all’ambiente Aldo Casalinuovo, che sottolinea «È un piano che potenzia in maniera significativa quelli che lo hanno preceduto perché concepito secondo criteri precisi, a garanzia di un’efficace e soprattutto omogenea copertura dell’intero territorio».

Gli interventi resteranno complessivamente dieci. «È la loro articolazione a cambiare rispetto a come si è proceduto in precedenza. Il prossimo piano, infatti, prevede sei interventi ordinari, spalmati sulla città che abbiamo voluto dividere in zone. L’intervento in centro – continua Casalinuovo – sarà articolato in due step: il primo costituito da 49 punti di derattizzazione in altrettante vie e il secondo, in cui i punti saranno 19. Il terzo intervento riguarderà la zona nord, dove i punti di derattizzazione saranno 26. Il quarto coprirà la zona centro-sud con 34 punti di derattizzazione. Il quinto sarà destinato alla zona nord ovest-est con 23 punti. Infine avremo la zona sud-litorale con 20 punti di derattizzazione».

A questi sei interventi se ne aggiungeranno quattro extra, dedicati in maniera specifica al quartiere Aranceto che soffre i problemi che ben conosciamo e dunque necessita di un’azione ad hoc. Come appare evidente – conclude l’assessore – c’è stato da parte nostra uno sforzo di pianificazione per uscire dalla logica degli interventi spot e dare, come ho detto in precedenza, la massima omogeneità al piano».

Nei prossimi giorni, «a ridosso dell’avvio della derattizzazione, forniremo ai cittadini il dettaglio delle vie interessate e continueremo a farlo man mano che il lavoro andrà avanti».

stefaniasapienza@calabriainchieste.com

Articolo PrecedenteSicurezza, Fratelli d’Italia chiede un presidio di Polizia all’autostazione e maggiori controlli
Prossimo ArticoloAdulterio tra il calabrese e il cibo: mangiamo Kebab e Sushi ignorando le nostre tradizioni