Home Cronache Nuova casa funeraria: il Comune blocca i lavori dopo le proteste dei...

Nuova casa funeraria: il Comune blocca i lavori dopo le proteste dei residenti

All’ufficio tecnico comunale non risulta protocollata alcuna comunicazione e/o comunicazione di “inizio” e/o prosecuzione dei lavori

215
0

PAOLA – Dopo le proteste dei residenti (https://www.calabriainchieste.it/2023/02/14/la-nuova-casa-per-i-defunti-scatena-una-feroce-contrapposizione-tra-i-vivi/), il sindaco Giovanni Politano ha ordinato la sospensione dei lavori e relativa messa in sicurezza del fabbricato di via Corrado Alvaro in cui dovrebbe nascere una casa funeraria.

Il contenuto nell’ordinanza conferma all’evidenza quanto denunciato dai residenti agli organi comunali e tecnici da circa due anni. Ovvero che i lavori all’interno del fabbricato erano funzionali all’apertura di una casa funeraria.

Ed infatti, in data 8 novembre 2022, una ditta locale ha venduto ad un altro soggetto giuridico subentrante l’immobile in esame, ove, da tempo, si sospettava venisse aperta una casa funeraria. Nonostante ciò, presso l’ufficio tecnico comunale non risulta protocollata alcuna comunicazione in tal senso, né altra comunicazione di “inizio”/prosecuzione dei lavori.

Ecco – tra l’altro – i motivi della sospensione, adottata dal caposettore Fabio Pavone e formalizzata con ordinanza dirigenziale numero 2 del 17 febbraio scorso

Articolo PrecedenteMinore investì e uccise un passante: trasferito in Comunità
Prossimo ArticoloRinvenuto cadavere sotto il viadotto della Tangenziale