La pagina facebook del Corecom

La pagina Facebook del Co.Re.Com Calabria è stata oggetto di un attacco mirato tramite un nuovo e pericoloso virus che prende di mira profili ‪personali e istituzionali. Nonostante l’attenta e accurata gestione della pagina ufficiale del Comitato, di recente rinnovata, il malware si è insinuato attraverso il tag di un sito porno, con l’intento di carpire dati sensibili. Solo grazie al tempestivo intervento degli amministratori, la bacheca è stata immediatamente “ripulita”. A darne notizia il presidente Fulvio Scarpino.

«In seguito alla rinnovata gestione dei nostri canali social, la nostra bacheca della nostra pagina Facebook è costantemente aggiornata con informazioni utili alla tutela dei diritti degli utenti-consumatori che si ritrovano al centro di controversie con operatori telefonici e gestori di piattaforme streaming».

E non solo. «Il Comitato regionale per le comunicazioni che ho l’onore di presiedere allo scorso mese di novembre, forte di una approfondita conoscenza sul campo dei problemi reali e del mondo delle comunicazioni, sta sviluppando un confronto continuo con i suoi principali attori e fruitori. Stiamo lavorando sul e per il territorio: e questo non solo conferma e rafforza la bontà dell’intuizione originaria che ne ha determinato la nascita e l’istituzione regionale, ma forse dà fastidio a qualcuno», afferma ancora Scarpino.

Infine: «Stiamo lavorando con determinazione e passione per aumentare il valore della comunicazione, e così della cultura al servizio della società e dell’economia del territorio, garantendo una presenza istituzionale, vicina agli utenti, con servizi ai cittadini e alle imprese di settore».

 

Articolo PrecedenteFolgorata dentro la doccia: muore a 68 anni
Prossimo Articolo600 migranti in arrivo a Reggio Calabria