Home Cronache Morte del 33enne, interrogati due giovani. Abitazione sotto sequestro

Morte del 33enne, interrogati due giovani. Abitazione sotto sequestro

Quanto riferito dai due ragazzi, ovvero che la vittima avrebbero accusato un malore, sbattendo la testa sul pavimento 

160
0

MARANO MARCHESATO – Emergono nuovi dettagli sulla morte di un 33enne di Marano Marchesato, deceduto nella giornata di ieri, in circostanze da chiarire. La procura di Cosenza, d’intesa con i carabinieri della città dei bruzi, ha sequestrato la casa in cui è stato trovato senza vita S. C. e ha acquisito le immagini di video sorveglianza della zona al fine di avere un quadro più preciso della situazione.

Due soggetti sarebbero stati già interrogati dai carabinieri. Si tratterebbe di due ragazzi che, secondo quanto si apprende, avrebbero passato la giornata di domenica 19 febbraio 2023 insieme alla vittima. I due al momento sono stati sentiti come persone informate sui fatti dagli investigatori, e devono restare a disposizione del pubblico ministero Maria Luigia D’Andrea, pm di turno nel momento in cui è stata appresa la scomparsa del 33enne di Marano Marchesato.

Il corpo del giovane, lo ricordiamo, è stato ritrovato privo di vita sul pavimento con una chiazza di sangue  sotto le spalle. In tal senso, si cerca di capire se il corpo sia stato spostato o se la dinamica coincide con quanto riferito dai due ragazzi, ovvero che la vittima avrebbero accusato un malore, sbattendo la testa sul pavimento. Maggiori dettagli si avranno all’esito dell’autopsia che dovrebbe tenersi nella giornata di giovedì

Articolo PrecedenteControlli a medici di famiglia e pediatri: denunciate 51 persone
Prossimo ArticoloI rischi dell’autonomia differenziata al vaglio degli esperti. Iniziativa dell’Anpi