Home Cultura La leggenda di Cilla e Tuturo in scena con “Alta Marea” a...

La leggenda di Cilla e Tuturo in scena con “Alta Marea” a New York, grazie a una danzatrice e coreografa sanlucidana

Lo spettacolo messo in scena da Caterina Rago è un tributo alla sua amata San Lucido, cittadina del Tirreno cosentino

26
0

SAN LUCIDO (Cs) – La leggenda di Cilla attraversa l’oceano e arriva a New York grazie a Caterina Rago, giovane prima ballerina nata nel piccolo centro tirrenico di San Lucido, tra le danzatrici e coreografe più affermate a livello internazionale.

La leggenda di Cilla racconta di una bellissima ragazza figlia di un pescatore perdutamente innamorata del giovane Tuturo, anche lui pescatore.

Cilla era solita aspettare il ritorno del suo amato da una roccia, ma una sera il mare in tempesta lo inghiotte con la sua barca e lei, nel tentativo di salvarlo, si butta in mare e muore.

Lo spettacolo messo in scena da Caterina Rago è un tributo alla sua amata San Lucido, cittadina del Tirreno cosentino, in cui proprio dall’alto della rupe, in prossimità del Castello Ruffo, la statua di Cilla, opera dell’artista Salvatore Plastina, è immortalata con il braccio alzato e i capelli al vento proprio nel momento in cui sta per lanciarsi in mare per salvare il suo Tuturo.

Questa leggenda è il cuore di “Alta Marea”, spettacolo prodotto dalla compagnia di danza di cui Rago e fondatrice e direttrice artistica, la  “CRDANCE Company”, che, come riporta il sito www.lavocedinewyork.com, andrà in scena domani 27 gennaio a New York alle ore 20 e il 28 alle 18 dal teatro KNJ Theatre, direttore esecutivo Cheryl Kaplan.

Del corpo di ballo fanno parte sette danzatori che racconteranno i personaggi di Cilla e Tuturo in uno spettacolo rivisitato secondo la personale interpretazione di Caterina Rago.

Una carriera brillante la sua che ha mosso i primi passi nella scuola di danza di Leda Miceli in San Lucido. Diplomata all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, ha avuto come mentore Elsa Piperno che l’ha avviata alla tecnica di Martha Graham.

La CRDANCE nasce nel 2007 come compagnia impegnata a rispettare e reinventare la storia della danza moderna. Nel 2009 Rago entra nella Martha Graham Dance Company dopo aver completato il suo programma di formazione professionale, ricevendo commissioni dalla Steffi Nossen Dance Foundation, dall’Accademia Nazionale di Danza, da Alvin Ailey/Fordham e dal Peridance Capezio Dance Center dove attualmente insegna.

Rago insegna anche alla Joffrey Ballet School e alla Martha Graham School ed è stata nominata coreografa emergente per la MET Dance Company (Houston). Ha rimontato il lavoro di Martha Graham del 1935, Panorama per l’Accademia Nazionale Di Danza al Soirees Dans di Roma e American Dream di Karole Armitage per il Ravello Festival. Di recente ha ricevuto commissioni dalla Alvin Ailey/Fordham University e dal Marymount Manhattan College.

CRDANCE si è esibita al New York Live Arts, al Martha Graham Theatre e al Teatro de la Ciudad Francisco de Paula Toro, in Messico, e molti altri.

Il ruolo di Rago come coreografa si manifesta non solo sul palco, ma anche nella sua pratica didattica, in particolare durante i workshop intensivi estivi di TDM e in sessioni speciali durante tutto l’anno negli Stati Uniti, in Italia e a livello internazionale, dove si è concentrata non solo sull’insegnamento dei propri lavori coreografici, ma su quelli di importanti coreografi tra cui Martha Graham, Jose Limon, Lester Horton e Paul Taylor.

Da produttrice e direttrice artistica, Rago collabora strettamente con scenografi e costumisti sia in Italia che a New York. Il lavoro coreografico più ambizioso di Rago fino ad oggi è la prima mondiale di un nuovo balletto, Alta Marea che, per la prima volta, include ballerini sia uomini che donne eseguiti al KNJ Theatre, Peridance nel 2024.

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

Articolo PrecedenteDiffamò un carabiniere: condannato il pentito cosentino Giuseppe Montemurro
Prossimo ArticoloCatturato nella Repubblica Dominicana pericoloso latitante della cosca Gallace di Guardavalle