Home Calabria Il cordoglio della Città Metropolitana per la scomparsa di Carmelo Azzarà

Il cordoglio della Città Metropolitana per la scomparsa di Carmelo Azzarà

Autore de "La spiga di grano e il sole", Azzarà era il nipote dei partigiani Giuseppina Russo e Marco Perpiglia

20
0
Palazzo Alvaro a Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA – La Città Metropolitana di Reggio Calabria piange la scomparsa di Carmelo Azzarà, antifascista di Melito Porto Salvo, nipote dei partigiani Giuseppina Russo e Marco “Pietro” Perpiglia.

Autore del libro “La spiga di grano e il sole”, che narra appunto la storia dei suoi due zii partigiani di Roccaforte del Greco, durante il loro attivismo in Liguria e nelle brigate internazionali, Carmelo Azzarà è stato tra i fondatori e primi iscritti all’Anpi di Reggio Calabria tra il 2010 e il 2011.

Significativo il suo lavoro di recupero della memoria storica e dell’impegno dei partigiani calabresi, in particolare dei due familiari, il cui esempio Carmelo Azzarà ha sempre narrato con fervida partecipazione e straordinario orgoglio.

Il sindaco Giuseppe Falcomatà e l’intera comunità metropolitana si stringono al dolore della famiglia e di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

Articolo PrecedenteIgiene urbana, pronta la squadra di informatori ambientali a Corigliano Rossano
Prossimo ArticoloUn amanteano denuncia: «La Casa comunale come Alcatraz, serve il codice segreto per accedere»