Home Calabria L’amministrazione comunale di Catanzaro rilancia il progetto “Adotta un’Aiuola”

L’amministrazione comunale di Catanzaro rilancia il progetto “Adotta un’Aiuola”

«Incentivare l’idea della partecipazione attiva dei cittadini, in questo caso nella cura del verde pubblico, per rendere ancora più solido il legame con il territorio in cui vivono»

17
0
Il sindaco Fiorita

CATANZARO – L’Amministrazione comunale di Catanzaro rilancia di progetto “Adotta un’Aiuola”.

L’iniziativa, curata dal settore Igiene Ambientale, manterrà lo scopo precipuo di coinvolgere i cittadini nella cura delle aree verdi ubicate sul territorio comunale attraverso l’affidamento in gestione di aiuole, spazi a verde e rotonde della città.

Online, sul sito del Comune, gli interessati potranno scaricare la modulistica e il disciplinare tecnico che regola l’affidamento.

Questo il link dal quale accedere:

https://www.comune.catanzaro.it/adotta-unaiuola-2021.

Al progetto “Adotta un’Aiuola” può aderire chiunque: singoli cittadini, aziende, banche, associazioni, enti, studi privati.

L’onere per gli affidatari sarà quello di garantire appunto la manutenzione completa delle aree loro assegnate.

I termini per la presentazione della domanda sono già aperti.

La domanda potrà essere inviata via mail a igieneambientale@comune.catanzaro.it o consegnata brevi manu presso gli uffici preposti.

Questi ultimi accompagneranno i cittadini che aderiranno al progetto, condividendo con loro la pianificazione del verde comunale nell’area assegnata.

La proposta, come detto, mira a migliorare la manutenzione delle numerose piccole aree a verde presenti sull’intero territorio comunale, attraverso l’affidamento in gestione di alcune di esse al fine di  valorizzare e promuovere la qualità dello spazio urbano.

Nell’area “adottata” vi sarà la possibilità di posizionare un cartello recante il logo del Comune, l’eventuale logo e l’indirizzo del soggetto assegnatario e la dicitura “spazio a verde realizzato e curato da…”.

La posa dei cartelli informativi sarà comunque vincolata al rilascio del parere favorevole da parte dell’Ente. La durata dell’adozione delle aree verdi ha un arco temporale minimo di tre anni, rinnovabili con una procedura semplificata.

«L’Amministrazione – commentano il sindaco Nicola Fiorita e l’assessore all’Ambiente Giorgio Arcuri – vuole incentivare l’idea della partecipazione attiva dei cittadini, in questo caso nella cura del verde pubblico, per rendere ancora più solido il legame con il territorio in cui vivono. Prendersi cura della propria città è indice di amore verso i beni comuni e pertanto l’Amministrazione intende incentivare le forme di collaborazione con chi vi risiede affinché tutti insieme si lavori per una città migliore.»

Articolo PrecedenteIncendiata l’auto a una tirocinante del Comune
Prossimo ArticoloIl Comune di Tropea acquisisce Palazzo Giffone: recupero con fondi bilancio e mutuo