Home Calabria Omicidio Maiorano: 30 anni di carcere per Cascardo e Pagano, assolto Lofaro

Omicidio Maiorano: 30 anni di carcere per Cascardo e Pagano, assolto Lofaro

Oggi la sentenza a Catanzaro. La Dda aveva chiesto ergastolo per tutti.

27
0
Il Palazzo di Giustizia

CATANZARO – Trent’anni di reclusione per Romoletto Cascardo e Alessandro Pagano, in aggiunta alle pene accessorie; assoluzione per Pietro Lofaro (https://www.calabriainchieste.it/2023/10/21/omicidio-maiorano-chiesto-lergastolo-per-i-tre-imputati-pagano-cascardo-e-lofaro/).

E’ stato sentenziato poco fa a Catanzaro il processo nato dallo stralcio del filone principale dell’omicido di Tonino Maiorano, l’operaio forestale ucciso per errore dalla ‘ndrangheta Paola perché confuso con l’allora boss Giuliano Serpa.

Mandanti ed esecutori sono stati condannati diversi anni orsono, ma in corso d’opera è nato un altro procedimento, a seguito della spifferata di nuovi pentiti, che ha riportato nuovamente sotto processo Alessandro Pagano, Romolo Cascardo e Pietro Lofaro, tutti ritenuti coinvolti nell’agguato di mafia.

Oggi la sentenza a Catanzaro: 30 anni di reclusione oltre pene accessorie per Cascardo e Pagano. Assoluzione per Lo Faro per non aver commesso il fatto, difeso da Sabrina Mannarino e Michele Rizzo.
Articolo PrecedenteIl Tribunale del Riesame scarcera l’accoltellatore cetrarese Andrea Andreoli
Prossimo ArticoloIstituito il coordinamento provinciale de “La Migliore Calabria”, ecco i nomi