Home Calabria Medici “imboscati”, visita ispettiva dei consiglieri regionali Pd e M5S all’Annunziata

Medici “imboscati”, visita ispettiva dei consiglieri regionali Pd e M5S all’Annunziata

Medici, infermieri, oss e tecnici di laboratorio non svolgono più le mansioni per le quali erano stati assunti poiché dichiarati successivamente inidonei

18
0
L'ospedale dell'Annunziata di Cosenza

COSENZA – Una visita ispettiva è stata compiuta stamattina all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dai consiglieri regionali del Pd Mimmo Bevacqua e Franco Iacucci, e dal collega Davide Tavernise, capogruppo del Movimento 5 Stelle calabrese per varie questioni, non ultima quella dei medici imboscati (https://www.calabriainchieste.it/2024/02/02/dottori-imboscati-tavernise-m5s-343-tra-medici-e-infermieri-svolgono-altre-mansioni/).

I tre esponenti politici sono stati accolti dal commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera Vitaliano De Salazar e dal dirigente Achille Gentile.

«Non vuole essere un controllo di polizia – è stato dichiarato – ma va inteso come il tentativo di offrire un contributo al miglioramento dei servizi».

Davide Tavernise poi, ha messo in evidenza il dato relativo al numero di operatori sanitari (medici, infermieri, oss, tecnici di laboratorio) che non svolgono più le mansioni per le quali erano stati inizialmente assunti poiché, a seguito di apposita visita, sono stati dichiarati inidonei.

Fatto, quest’ultimo, che riguarda vari territori della Calabria, come Reggio (caso già denunciato dallo stesso Tavernise).

Articolo PrecedenteVariante del piano comunale di spiaggia a Reggio Calabria, l’iter procede spedito
Prossimo ArticoloDeteneva oltre 12 kg di droga e 123 piante di Canapa: condannato a 2 anni, 4 mesi e 8mila euro di multa