Borelli con gli studenti di Taverna
CATANZARO – L’assessore al Turismo del Comune di Catanzaro, Antonio Borelli, elogia il talento e la creatività degli studenti e delle studentesse di Taverna, che hanno portato sul palco di Sanremo la mascotte di Milano Cortina 2026, frutto del loro ingegno e dedizione.
«Nella splendida cornice del Festival di Sanremo, la comunità di Taverna e dell’intera provincia di Catanzaro ha avuto l’onore di essere rappresentati dal giovane Federico Barra in uno dei momenti più prestigiosi dell’evento del panorama televisivo nazionale.
Questa menzione a Sanremo non è solo un riconoscimento dell’abilità artistica dei giovani, ma anche un simbolo dell’impegno delle nostre comunità nel promuovere la cultura e l’innovazione.
La mascotte, nata dalla collaborazione e dalla creatività degli studenti di Taverna, rappresenta non solo le Olimpiadi Invernali Milano Cortina 2026 ma anche il potenziale e il talento che risiedono nel cuore della Calabria.
Una dimostrazione di come sia sempre più necessaria un’azione strategica sul piano del turismo anche al di là di ogni singola città e che si integra perfettamente con la direzione voluta dal progetto della Grande Catanzaro.
La presenza degli studenti di Taverna evidenzia l’importanza dell’arte, della cultura e dell’educazione nella formazione delle future generazioni. Un’occasione unica per mettere in luce il patrimonio culturale, artistico e creativo di Catanzaro e di tutta la regione Calabria.
È un momento di grande orgoglio per tutti noi e una testimonianza dell’importanza di investire nelle nuove generazioni. Per questo motivo, nei mesi scorsi, non abbiamo esitato un secondo a fornire loro il doveroso sostegno nel contest per l’assegnazione della mascotte olimpionica.
Adesso li aspettiamo in Comune, a Catanzaro, per confrontarci insieme su nuove idee e gioire insieme di questo grande risultato».
Articolo PrecedentePolizia adotta una cucciola dal canile municipale: “Lisa” entra a far parte della famiglia dei Cinofili (FOTO)
Prossimo ArticoloGli auguri al riconfermato presidente Mancuso dal segretario provinciale di “Azione” di Catanzaro