Home Calabria Sindaco di Palmi sulla seggiovia di Gambarie: “La Regione batta un colpo”

Sindaco di Palmi sulla seggiovia di Gambarie: “La Regione batta un colpo”

"Addirittura nel 2020 la Regione aveva annunciato con toni roboanti il finanziamento per la ricostruzione della seggiovia danneggiata da un incendio"

162
0
La seggiovia di Gambarie

PALMI – Il consigliere delegato al turismo della Città Metropolitana e sindaco di Palmi, Giuseppe Ranuccio, interroga la Cittadella regionale sulla grave situazione della seggiovia di Gambarie, ferma ormai da due anni nonostante l’annunciato finanziamento da parte della Regione Calabria

“Un anno fa, – spiega Ranuccio – il 12 febbraio del 2022, il Governatore della Calabria Occhiuto definiva Gambarie d’Aspromonte un posto incantevole ed indicava lo sviluppo della località sciistica come una delle priorità da sviluppare per renderla un centro di eccellenza per tutta la Calabria. Addirittura nel 2020 la Regione aveva annunciato con toni roboanti il finanziamento per la ricostruzione della seggiovia danneggiata da un incendio. Peccato che da allora, al di là di una recente visita del Presidente, nulla si sia mosso, tanto da suscitare  lo sfogo di residenti ed imprenditori”, dichiara il consigliere metropolitano  e sindaco di Palmi.

È l’ora che dalle parole si passi ai fatti – afferma Ranuccio – il finanziamento c’è o non c’è? I lavori partiranno a breve o dovremo attendere ancora? Chi è impegnato quotidianamente sul territorio metropolitano, non può rimanere insensibile a queste domande. E soprattutto ci si domanda che senso abbia fare promozione territoriale, magari spendendo milioni di euro per la pista sul ghiaccio a Milano, quando uno dei siti più importanti per il turismo reggino e calabrese rimane fortemente penalizzato. La Regione batta un colpo – conclude il consigliere metropolitano – e guardi, almeno una volta ogni tanto, al di là della provincia cosentina”.

Articolo PrecedenteGiorno degli innamorati speciale a Diamante: un San Valentino ricco di tante emozioni
Prossimo ArticoloUnical, pubblicato il bando di ammissione ai corsi di medicina