Trovato in un parcheggio il corpo semicarbonizzato di un 16enne

    Accanto al corpo semicarbonizzato del sedicenne, i carabinieri avrebbero trovato un contenitore con liquido infiammabile

    214
    0
    Una gazzella dei Carabinieri

    MERì (MESSINA) – Un corpo semicarbonizzato di un ragazzo di 16 anni è stato ritrovato ieri sera in piazza Italia ’90, nell’area di parcheggio adiacente il campo sportivo di Merì, piccolo comune a circa 35 chilometri da Messina.

    Sul macabro ritrovamento stanno indagando i carabinieri che da un primo esame sul corpo non hanno trovato segni di armi da fuoco o da taglio. Si sta procedendo con gli esami del Dna e i rilievi del Ris di Messina. La zona isolata e senza la presenza di telecamera non favorisce le indagini.

    Accanto al corpo semicarbonizzato del sedicenne, i carabinieri avrebbero trovato un contenitore con liquido infiammabile. Al momento non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno quella del suicidio. I militari stanno interrogando alcune persone della zona e i familiari del ragazzo.

    Articolo PrecedenteIn piazza per chiedere la riapertura dell’Emodinamica
    Prossimo ArticoloDue bimbi morti di insufficienza epatica acuta