Home Calabria “Rinascita Scott”, omicidi e sequestri di persona: tre condanne all’ergastolo

“Rinascita Scott”, omicidi e sequestri di persona: tre condanne all’ergastolo

Accusati degli omicidi (“lupare bianche”) di Roberto Soriano e Antonio Lo Giudice, mentre Bonavota è stato condannato per il duplice omicidio di Alfredo Cracolici e Giovanni Furlano

62
0
Un processo penale

CATANZARO – La Corte d’Assise di Catanzaro ha condannato all’ergastolo Giuseppe Accorinti, Saverio Razionale e Domenico Bonavota per gli omicidi (“lupare bianche”) di Roberto Soriano e Antonio Lo Giudice, i primi due, mentre Bonavota è stato condannato per il duplice omicidio di Alfredo Cracolici e Giovanni Furlano.

E’ questo l’esito del processo di uno dei tronconi “Rinascita Scott” relativo ai fatti vertenti su cinque omicidi e un sequestro di persona avvenuti nel Vibonese.

Trent’anni di carcere sono stati infilitti ad Antonio Ierullo di Vallelonga e ad Antonio Vacatello di Vibo Marina.

Condannati a 20 anni a testa Maurizio Pantaleo Garisto di Zungri, e Valerio Navarra di Rombiolo.

Assolti Vincenzo Barba (la Dda aveva chiesto l’ergastolo), Paolino Lo Bianco e Filippo Catania (la Dda aveva chiesto l’assoluzione).

Articolo PrecedenteLa Regione dà ragione al liceo Galilei di Paola: porre rimedio tocca alla Provincia di Cosenza
Prossimo ArticoloLiceo “Galilei”, Perrotta: «La Provincia intervenga subito e in modo definitivo con una rettifica del piano»