Il consigliere Vincenzo Capellupo
CATANZARO – Il consigliere comunale Vincenzo Capellupo interviene sull’intimidazione perpetrata, nei giorni corsi, a un imprenditore locale.
«La recente notizia riguardante una ditta di Crotone, attiva nel porto di Catanzaro per l’installazione di pontili galleggianti e vittima di un tentativo di estorsione aggravato dal metodo mafioso, richiama l’attenzione su una problematica grave che affligge il nostro territorio». 
E, ancora: «Esprimo la mia piena solidarietà all’impresa coinvolta e rinnovo la mia fiducia nell’operato delle autorità giudiziarie, affinché possano fare luce su quanto accaduto e garantire giustizia. Questo evento sottolinea l’urgente necessità di rafforzare le misure di protezione per gli imprenditori, che con il loro lavoro contribuiscono allo sviluppo economico della Calabria, una regione che ogni giorno affronta sfide ambientali e sociali di grande entità».
È importante «incoraggiare l’iniziativa economica e assicurare agli imprenditori che lo Stato è al loro fianco, dotato degli strumenti necessari per difendere l’integrità di ogni attività legale e promuovere un ambiente di lavoro sicuro. La lotta contro ogni forma di illegalità e la promozione della legalità devono essere priorità assolute, per garantire che la Calabria e l’Italia possano offrire opportunità eque e sicure a tutti coloro che desiderano contribuire al progresso della nostra società».
Infine: «La politica deve impegnarsi attivamente nel supportare le realtà imprenditoriali che ambiscono a superare la marginalità e a divenire forze trainanti dell’economia. Solo attraverso un impegno concreto e costante potremo aspirare a un futuro in cui legalità, giustizia e sviluppo economico siano i pilastri su cui costruire la nostra comunità».
stefaniasapienza@calabriainchieste.it
Articolo PrecedenteIemma: «L’amministrazione impegnata a tutto campo per migliorare la qualità della vita dei cittadini»
Prossimo ArticoloFarà tappa anche a Vibo la storica “Corsa di Miguel”, contro il razzismo e la violenza