Home Calabria «Reparto Prevenzione Crimine da Cosenza a Catanzaro, scelta scellerata»

«Reparto Prevenzione Crimine da Cosenza a Catanzaro, scelta scellerata»

Graziano Di Natale: «Mi auguro che tutti, dai cittadini alle istituzioni, prendano posizione per evitare questa chiusura»

46
0
L'ex consigliere regionale, Graziano Di Natale
COSENZA – «Apprendo che ci sarebbe, da parte del Ministero dell’Interno, l’intenzione di spostare il Reparto Prevenzione Crimine da Cosenza a Catanzaro.
Tale scelta, se confermata, risulterebbe lesiva per un intero territorio atteso che la provincia di Cosenza risulta essere la più grande del sud con oltre 700 mila abitanti».
È la denuncia di Graziano Di Natale, già vicepresidente della commissione regionale anti
‘Ndrangheta ed ex consigliere regionale della Calabria.
Di Natale aggiunge: «Appare scontato che il nostro territorio è caratterizzato da una forte presenza della criminalità organizzata e privarlo di un così importante servizio significherebbe non garantire, in termini di efficienza, la sicurezza dei cittadini.
Appare inverosimile – prosegue – dover protestare per una simile situazione atteso che i cittadini hanno bisogno di un maggior controllo del territorio oltre che la necessità di investimenti in sicurezza.
Per tali ragioni credo sia essenziale una forte presa di posizione dei Sindaci e dei Parlamentari Cosentini a sostegno degli operatori della Polizia di Stato che, con grande professionalità, operano nel nostro territorio.
Mi auguro – conclude – che tutti, dai cittadini alle istituzioni, prendano posizione per  evitare la chiusura del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale di Rende (CS)».
Articolo PrecedenteAperte le iscrizioni al progetto “Crescere con i figli che crescono”
Prossimo ArticoloAutonomia differenziata, il Partito democratico chiama a raccolta cittadini, politici, associazioni