Home Calabria Si prevede il sold out per l’incontro di boxe tra Dario Spartan...

Si prevede il sold out per l’incontro di boxe tra Dario Spartan Morello e Luca Chiancone

Il papà e coach del pugile fuscaldese: «Chiancone non mi preoccupa affatto. E’ generoso e combatte per vincere. Sa solo venire avanti e attaccare, ma non ha nessuna variante»

61
0
FUSCALDO (Cs) – Tutto pronto per il match di boxe tra Dario Spartan Morello e Luca Chiancone, programmato per il prossimo  sabato 13 aprile all’Allianz Cloud di Milano.
Un incontro molto atteso, tant’è che la vendita dei biglietti sta procedendo in modo frenetico lasciando presagire un sold-out. 

Il papà e coach di Dario, Ercole Morello – in una intervista rilasciata a Taf (The art of fighting, specializzata nel mondo del pugilato) – tra le altre cose ha evidenziato: «Chiancone non mi preoccupa affatto. E’ generoso e combatte per vincere, ma questo è il minimo sindacale per un pugile! Anzi, sarò ancora più schietto: più lo vedo, più mi sembra un manovale della boxe. Sa solo venire avanti e attaccare, ma non ha nessuna variante».

E‍, ancora: «Dario ha le qualità per non prendere i suoi colpi. E poi: su oltre cento avversari affrontati da dilettante e venti da professionista, credi che mio figlio non abbia mai trovato uno col pugno pesante come Chiancone? La potenza è una qualità sopravvalutata».

Dario Morello vive a Bergamo, ma la distanza non è un problema per il suo coach.

«Mi manda tutti i video dei suoi sparring. Io mi siedo con calma e li studio. Solo dopo un’analisi attenta gli fornisco la mia consulenza. Prima di tutto cerco di perfezionare quello che vedo. Poi cerco di passargli le mie intuizioni su alcuni movimenti o su alcune azioni specifiche».

Infine prima di trasmetterle a Dario «le faccio provare concretamente a Roberto Mumma e Vincenzo Lizzi (nipoti di Morello Sr e cugini di Morello Jr). Mumma, in particolare, è praticamente identico a Dario come stile, solo più grosso e pesante. Se le mie idee trovano riscontro nella pratica con lui, allora arrivano anche a Bergamo».

Un incontro, dunque, che per quanto difficile non lascia spazio a dubbi sulla vittoria di Dario.

«Questo è il miglior Dario di sempre, sia dal punto di vista tecnico che da quello mentale. Credo che alle giuste condizioni, anche economiche, potrebbe provare a mettere il naso fuori dall’Italia».

In conclusione: «Se parliamo di ko, tutti se lo aspettano esclusivamente da Chiancone. Io, invece, faccio notare che potrebbe essere proprio lui a finire giù: a quanto pare gli piace colpire, molto meno essere colpito…».

Non resta dunque che attendere l’incontro e fare il tifo per il fuscaldese Dario Spartan Morello

stefaniasapienza@calabriainchieste.it

 

Articolo PrecedenteConferenza dei delegati di Forza Italia, parlano i “big” Occhiuto, Gentile e Cannizzaro
Prossimo ArticoloA San Lucido un evento sul dialetto, lingua e patrimonio da preservare