Home Calabria E’ calabrese il mandante dell’omicidio di Walter Albi, architetto pescarese

E’ calabrese il mandante dell’omicidio di Walter Albi, architetto pescarese

Si tratta di Natale Ursino, originario di Locri. L’agguato era avvenuto dentro il bar del Parco ed oltre all’omicidio di Albi era rimasto ferito gravemente l'ex calciatore Luca Cavallito

166
0
La scena del crimine

E’ calabrese il presunto mandante dell’omicidio di Walter Albi, 66 anni, ucciso a Pescara. Si tratta di Natale Ursino, originario di Locri.

Albi sarebbe stato assassinato da Mimmo Nobile, originario di Pescara, considerato l’esecutore materiale dell’efferato delitto.

L’agguato era avvenuto dentro il bar del Parco di Pescara ed oltre all’omicidio di Albi era rimasto ferito gravemente l’ex calciatore Luca Cavallito, 49 anni.

I due arrestati, entrambi con precedenti penali, sono stati associati in carcere.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del tribunale di Pescara, su richiesta della procura.

L’architetto era stato attinto due colpi di pistola, altri due raggiunsero Cavallito.

Articolo PrecedenteIl rito della “Quadara” e la confraternita della “frittola calabrese”
Prossimo Articolo‘Ndrangheta, politica, imprenditoria: chieste condanne per tutti anche in Appello