il corso principale di Campora San Giovanni

AMANTEA – Il parroco della parrocchia di San Pietro Apostolo della frazione di Campora San Giovanni, Andrea Piccolo ha chiesto al Comune di Amantea l’intitolazione del campo sportivo di calcio a 5.

La struttura è di proprietà comunale, ma è stata affidata in convenzione ad Orlando Rizzo, prematuramente morto nell’estate 2021.

«La richiesta – si legge negli atti del Comune – è stata motivata dal fatto che “Rizzo per la comunità camporese è stato non solo uomo di sport, ma soprattutto educatore per tante generazioni di ragazzi che volevano introdursi alla pratica del calcio”. Lo sport, in ogni sua disciplina e forma (agonistica, dilettantistica e amatoriale) rappresenta un valido strumento di coesione sociale e un mezzo educativo e l’amministrazione comunale pone grande attenzione a tutti gli aspetti riguardanti l’attività sportiva, in quanto ritenuta fondamentale per lo sviluppo di valori basilari per la società, quali lo spirito di gruppo e la solidarietà, nonché la tolleranza e la correttezza delle azioni, principi indispensabili per favorire un arricchimento della nostra esistenza ed un miglioramento del nostro vivere quotidiano».

Senza considerare il fatto che «la famiglia ha manifestato il suo apprezzamento per l’iniziativa».

Ecco perché «la richiesta è meritevole di accoglimento dal momento che Orlando Rizzo ha avuto tanta passione per lo sport e, con il suo pluriennale impegno, tanto ha dato al calcio camporese e non solo».

stefaniasapienza@calabriainchieste.it

 

 

 

 

Articolo PrecedenteParte la Stagione teatrale: ci sarà anche Beppe Grillo (“Sono il peggiore”)
Prossimo ArticoloPaola e San Giovanni in Fiore ai Campionati della cucina italiana