Home Attualità Treno regionale travolge un gregge di pecore: uccisi 70 capi

Treno regionale travolge un gregge di pecore: uccisi 70 capi

Pendolari rimasti a bordo del treno ad attendere per oltre due ore lo sgombero dei binari

344
0
Un gregge di pecore

PORDENONE – Treno regionale travolge un gregge di pecore. È accaduto a San Martino di Budoia in provincia di Pordenone. Circa 70 i capi, tra agnellini e ovini adulti, sono morti nell’incidente, avvenuto subito dopo una curva. Salva l’altra parte del gregge intenta a brucare in un’area verde vicina alla ferrovia.

Una decina gli esemplari morti sul colpo, travolti dal convoglio in transito mentre le pecore, ferite in modo gravissimo, sono state soppresse. Quelle con le zampe rotte sono state destinate alla macellazione.

Sul posto è intervenuta la Polfer di Pordenone che ha avviato le indagini, i carabinieri della stazione di Polcenigo, il proprietario del gregge, i veterinari dell’Asfo e l’operatore per l’abbattimento. Da quanto si è appreso le pecore sono uscite dal recinto allontanandosi dall’azienda agricola, senza la guida di un cane o di un pastore.

Il traffico ferroviario è stato sospeso fra le stazioni di Aviano e Budoia, lungo la linea Gemona-Sacile. I pendolari sono rimasti a bordo del treno ad attendere, per oltre due ore, lo sgombero dei binari perché impossibilitati a scendere in sicurezza dai vagoni a causa della massicciata accidentata. Due treni regionali hanno accumulato rispettivamente 120 e 174 minuti di ritardo. Il treno regionale 17375 Maniago-Sacile è stato soppresso ad Aviano e sostituito con un autobus fino a Sacile e Brugnera.

fiorellasquillaro@calabriainchieste.it

 

Articolo Precedente“Obiettivo Trebisacce”: concorso fotografico per raccontare l’identità della città
Prossimo ArticoloPd e Migliore Calabria commemorano le vittime della strage di Capaci